lupo-ibrido-penne-DFF.gif

BENVENUTI AL CENTRO LUPI & IBRIDI

La creazione del "Centro lupi & ibridi", unico del suo genere in Italia, ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare sul problema dell’ibridazione per la conservazione del lupo appenninico (Canis lupus italicus), assicurando al contempo una vita il più possibile dignitosa e rispettosa del benessere degli animali che ospita. Nell'area faunistica potrete osservare sei ibridi tra lupo e cane

DA DOVE VENGONO?

Gli esemplari, tutti fratelli e sorelle, erano stati catturati nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga nell'ambito del Progetto LIFE M.I.R.CO-Lupo (Minimizzare l'Impatto del Randagismo canino sulla conservazione del Lupo), cofinanziato dall’Unione Europea, il cui scopo è conservare il lupo in Italia minimizzando la perdita dell’identità genetica della specie dovuta agli incroci con il cane. Tra le principali azioni previste dal progetto per limitare il potenziale riproduttivo dei cani vaganti e degli ibridi lupo-cane, oltre alla sterilizzazione dei cani, figurano la cattura e la sterilizzazione degli ibridi lupo-cane, poi rilasciati in natura ogni qualvolta possibile.

 

PERCHÈ SONO QUI?Gli individui ora ospitati nel Centro erano stati catturati e sterilizzati a Giugno 2017 dai tecnici del Progetto M.I.R.CO-Lupo poiché membri di un branco ibrido, come confermato dalle successive analisi genetiche. Data la giovane età, tuttavia, non era stato possibile sterilizzarli e né procedere quindi al loro reinserimento in natura*. Per sopperire alla mancanza di strutture adeguate per il loro mantenimento in cattività presso il Parco Nazionale del Gran Sasso, su richiesta del Ministero dell’Ambiente sono stati quindi affidati all'Oasi WWF di Penne (PE), dove ora sono ospitati in un’area faunistica che ne permette la vita in condizioni di adeguato benessere, mantenendo insieme i membri della stessa famiglia.